Falconeri la nuova linea di Cashmere con tintura alle erbe

Cashmere tintura naturale alle erbe

Si parla sempre di più di processi di lavorazione e produzione green all’interno del settore tessile. Ecco quindi che Falconeri lancia il Cashmere tintura naturale alle erbe, realizzato in collaborazione con la Tintoria di Quaregna.

Falconeri è il brand italiano che si è fatto sempre più strada grazie ad una forte tradizione nella produzione di maglieria e cashmere. Per l’autunno-inverno 2015/2016 ha deciso di lanciare una capsule dalle tinture naturali alle erbe lavorate dalla Tintoria di Quaregna, che affonda le sue radici nel 1948 e vanta moltissime lavorazioni nel campo della tintoria tessile, e sempre all’avanguardia nello studio di nuovi processi e tecniche tintoriali.

Partendo dallo studio di antiche tecniche di tintura e tramite l’osservazione della natura, nasce dunque questa nuova linea di filati attenti all’ambiente. La collezione è realizzata tramite un processo di tintura completamente naturale, ottenuta con la messa a punto di oltre cento diverse ricette a base di erbe, senza l’utilizzo di nessun prodotto chimico.
L’intero processo è infatti completamente green ed utilizza unicamente elementi quali fiori, foglie, bacche e radici per ottenere una vasta gamma di colori e sfumature di particolare fascino.
I filati della capsule Cashmere tintura naturale alle erbe sono frutto di approfonditi studi che hanno tenuto in grande considerazione il rispetto per l’ambiente e i processi di lavorazione ecocompatibili. La gamma di colori è dolce e accattivante: si parte da delicati toni pastello per arrivare a toni più caldi e intensi.

Per realizzare la sua nuova capsule collection Falconeri ha attinto al vasto mondo vegetale, utilizzando in particolare:

  • il Catecù, un estratto che si ottiene da diverse piante, principalmente da due tipi di acacia generalmente provenienti dall’India. Usato in tintura Catecù fornisce un’affascinante gamma di rosa e marroni.
  • l’Indigofera tinctoria, pianta della famiglia delle Fabacee, utilizzata già dai maestri tintori dell’antico Egitto, fonte per millenni del più bello e stabile blu. Usato in tintura l’Indigofera fornisce un’affascinante gamma di blu e azzurri.
  • il Campeggio è un albero coperto di spine sempreverdi che cresce sul livello del mare, che si sviluppa originariamente nella baia del Campeche in Messico, da cui trae il nome. Usato in tintura il legno di Campeggio miscelato a legni di provenienza indiana è in grado di donare una vastissima gamma di colori neri.
  • la Papaver Rhoeas, o comunemente Papavero o Rosolaccio, è una pianta erbacea largamente diffusa in Italia. Utilizzato in tintura i petali del papavero forniscono un’affascinante gamma di marroni e beige.

La certificazione Woolmark Approved Natural Coloration Technology attesta l’unicità di questa collezione di filati e le buone caratteristiche di solidità alla luce e ai lavaggi.
Una scelta interessante per un nuovo stile di vita migliore 100% Made in Italy.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...