Acqua Shock | l’omaggio all’acqua di Edward Burtynsky

Edward Burtynsky. Acqua Shock

Al Palazzo della Regione di Milano sono in mostra le opere del fotografo canadese Edward Burtynsky, famoso per le sue straordinarie raffigurazioni fotografiche di paesaggi industriali, incluse nelle collezioni di oltre sessanta dei più importanti musei di tutto il mondo.

Inserita nel calendario di Expo in Città e ospitata nella splendida cornice dell’antico Palazzo della Ragione, Acqua shock è la mostra fotografica che raccoglie, per la prima volta in Europa, alcune delle opere di Edward Burtynsky.

All’interno del Palazzo della Ragione, nel giugno del 2014, è stato inaugurato un nuovo spazio espositivo interamente dedicato alla fotografia, che dal 3 settembre 2015 all’1 novembre 2015 si arricchisce dell’intenso lavoro fotografico che Edward Burtynsky ha dedicato alla risorsa primaria per eccellenza, l’acqua, alla sua presenza in natura e al suo sfruttamento da parte dell’uomo.

Edward Burtynsky, grande interprete della fotografia internazionale, da sempre documenta gli effetti del nostro progresso sul pianeta. Attraverso ricerche approfondite e lunghi viaggi ha scoperto e raccontato realtà solo in apparenza lontane, ma strettamente collegate al futuro del genere umano.
Le risorse naturali sono al centro del suo lavoro e dopo le affascinanti immagini delle cave e la magnifica serie dedicata al petrolio, negli ultimi anni si è rivolto allo studio della primaria fonte di vita sulla terra.

Acqua Shock raccoglie 60 fotografie divise in sette capitoli: Golfo del Messico, Devastazioni, Controllo, Agricoltura, Acquacoltura, Rive, Sorgenti. Il fotografo canadese analizza tutti gli aspetti connessi all’origine e all’utilizzo dell’acqua: dal delta dei fiumi ai pozzi a gradini, dalle colture acquatiche alle irrigazioni a pivot centrale, dai paesaggi disidratati alle sorgenti indispensabili.
Inoltre, all’interno dello spazio espositivo sarà proiettato il documentario Where I Stand, prodotto dallo Studio Burtynsky per coinvolgere i visitatori nel processo di produzione di queste magnifiche immagini, alcune delle quali realizzate avvalendosi dell’ausilio di droni, elicotteri e strutture per poter guardare dall’alto i soggetti.

La mostra è aperta martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9:30 alle 20:30 e giovedì e sabato dalle 9:30 alle 22:30 ed è possibile visitarla al costo di 10€ (per il biglietto intero).

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...