Múses | Accademia Europea delle Essenze

Múses – Accademia Europea delle Essenze

A Savigliano, in provincia di Cuneo, nella splendida cornice seicentesca di Palazzo Taffini, è nato Múses – Accademia Europea delle Essenze, un luogo in cui viaggiare con i sensi grazie a laboratori didattici, installazioni artistiche-sensoriali e spazi d’interazione dedicati alla storia e alla tecnologia del profumo.

Múses è uno spazio unico, un polo tecno-sensoriale all’avanguardia in Europa che, partendo dalla riscoperta delle erbe aromatiche del Piemonte, propone un viaggio attraverso i saperi dell’arte profumiera, i sapori e le essenze dei territori. Un affascinante percorso espositivo attraverso i segreti delle essenze nei secoli. Múses – Accademia Europea delle Essenze consente ai visitatori di viaggiare con i sensi, sperimentare i segreti dell’arte delle essenze e dei profumi, ma anche di crearne uno personalizzato.

Grazie a laboratori didattici, installazioni artistiche-sensoriali e spazi d’interazione, dedicati alla storia e alla tecnologia del profumo, sarà possibile sperimentare il gesto di vaporizzare nell’aria di un profumo, facendosi avvolgere da piccole particelle e lasciarsi andare a ricordi ed emozioni.
L’aula polifunzionale composta da 18 postazioni multimediali, tra le più innovative in Italia per qualità tecniche e prestazioni nell’analisi sensoriale, propone momenti di formazione, didattica e laboratorialità per il grande pubblico ma anche per un’utenza specializzata, in continua evoluzione.
Lungo il percorso espositivo video installazioni, strumentazioni d’epoca, personaggi che hanno innovato le tecniche produttive, svelano i segreti dell’arte profumiera nei secoli: da Bisanzio a Venezia seguendo le rotte degli oli e delle spezie; dal Piemonte al resto d’Europa con l’affascinante saga dell’acqua di Colonia. Inoltre, artisti internazionali provenienti da Italia, Giappone, Slovenia, Germania, hanno interpretato con opere site-specific il territorio piemontese, ricco di tradizione e tra i primi nella produzione di erbe officinali ed aromatiche. Al momento sono presenti capolavori di Franz Staehler, Angela Colonna, Kensuke Koike, Ryts Monet, Roberto Pugliese, Tamara Repetto, Maja Smrekar, Andrej Strehovec, Špela Volčič, selezionati da Aurora Fonda, curatrice del padiglione sloveno alla 56° Biennale Internazionale d’Arte di Venezia e direttrice della School for Curatorial Studies di Venezia.

Il complesso è aperto alle visite a partire da domenica 27 settembre, ed è possibile accedervi dal martedì al venerdì dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18, e il sabato e la domenica dalle 10 alle 18:30. Il biglietto intero ha un costo di 7 euro e comprende anche la visita guidata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...