Streeat | il Festival del cibo da strada

Senza titolo-1

Giunto alla sua seconda edizione lo Streeat – European Food Truck Festival si sposta al Carroponte per una festa dedicata al cibo on the road italiano ed internazionale da venerdì 26 a domenica 28 settembre.

Lo street food è una realtà che sta prendendo sempre più piede anche in Italia.
Sono tantissime infatti le realtà che propongono quei piatti della tradizione gastronomica del nostro Paese che da sempre si tramandano di generazione in generazione.
Qualche esempio? Piadine, arrosticini, pizza, pane e panelle, arancini, panzerotti. Insomma tutti quei cibi genuini realizzati con materie prime naturali e caserecce.
Per celebrare al meglio del cibo da strada, preparato al momento su mezzi a più ruote, arriva la seconda edizione di un evento unico e goloso: Streeat – European Food Truck Festival.
Dopo il grande successo della prima edizione, tenutasi a La Fabbrica del Vapore, il festival si sposta nell’ampia cornice del Carroponte, a Sesto San Giovanni per una tre giorni dedicata al cibo, ma durante la quale tutti i partecipanti potranno godere anche di musica, presentazione di libri, workshop e tavole rotonde.
La festa, ad ingresso gratuito, avrà inizio domani, venerdì 26, e andrà avanti fino a domenica 28 settembre.

Ieri Streeat ha anche reso noto la lista definitiva dei 25 Food Truck che parteciparanno alla seconda edizione
di Streeat – European Food Truck Festival

1) Ape Scottadito
2) Farinel on the Road
3) COOL gelateria naturale
4) Lembo Bistrot
5) La Credenza di Vincotto experience con Novella di Galatina la patatina Salentina
6) Eskimo gelati italiani
7) mòmò Food
8) Matilda – Cucina errante
9) Ilstreetfood Torello de La Toraia
10) Johnnyrossoapepomodoro
11) Pizza & Mortazza
12) Fuori di mente
13) Food Truck Cinemadivino
14) Pizzeria I Due Gatti
15) Quattro Zii
16) Phil’s Slow Smoked American Barbecue – Street food & Catering
17) Primo Sapore
18) Gelateria Le Carapine
19) Ape Gourmet Virgilio
20) Monaka
21) Cucinando su ruote
22) Popdog
23) LuBar – Slow Street Food
24) Bello & Buono
25) Ape Tizer

Si tratta di realtà completamente diverse fra di loro, in grado quindi di soddisfare ogni esigenza e qualsiasi preferenza gastronomica.
Mentre per quanto riguarda il beverage oltre al vino naturale e alla birra artigianale potrete trovare anche le centrifughe di frutta e verdura di stagione, realizzate in collaborazione con Ceado, partner tecnico di Streeat – European Food Truck Festival, per accompagnare al meglio ogni cibo e dissetarsi in maniera genuina.

Visto il successo della passata edizione e quello che quasi certamente avrà anche la seconda, gli organizzatori stanno addirittura pensando di rendere Streeat un evento stagionale.
Il festival potrebbe quindi diventare un appuntamento fisso per la città di Milano e per i suoi abitanti, nonché per tutti gli amanti del cibo, che in ogni periodo dell’anno potranno assaggiare nuove specialità.

Annunci

6 thoughts on “Streeat | il Festival del cibo da strada

      • Come promesso ci sono stata sabato sera per cena! Devo dire che l’idea è molto figa ma c’era davvero troppa gente, una mole di persone esagerata per quei trucks così piccoli, con pochi a lavorarci.. Code chilometriche e ore di attesa per poi sentirsi dire che gli ingredienti erano finiti e dovevi andare a cercare un altro baracchino, ammazzarti per prendere il tuo posto e non farti sorpassare dagli altri.. Sicuramente ottima manifestazione ma da riorganizzare decisamente!!!

      • Grazie mille per averci fatto sapere il tuo parere.
        Noi ci siamo stati ieri sera e la pensiamo esattamente come te: probabilmente i food truck presenti non erano in grado di gestire una mole di persone come quella che si è presentata alla manifestazione. Anche a noi è capitato di essere in fila e sentirci dire che gli ingredienti erano terminati e di dovercene quindi andare mestamente alla ricerca di qualche altro “stand” che avesse ancora qualcosina da farci assaggiare. Oltretutto i prezzi non erano poi così economici come dicevano.
        Ad ogni modo l’iniziativa è da elogiare perché ha permesso a molte persone di conoscere alcune specialità di street food regionale.
        Vedremo cosa succederà l’anno prossimo!

      • Concordo! Alcuni prezzi però ci potevano anche stare (es. il famoso panuozzo che non sono riuscita ad assaggiare, 5€) mentre altri in effetti non erano del tutto “competitivi”.
        Speriamo che gli organizzatori per il prossimo anno trovino delle soluzioni! Anche ieri sera quindi c’era moltissima gente?
        Forse a pranzo è stato più vivibile.

      • Sì, alcuni erano accettabili e giustificati, ma altri non molto (come il “cuoppo” di olive ascolane).
        Ieri sera c’era una folla incredibile: difficoltà per trovare parcheggio e alcuni truck chiusi già alle 22.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...