Green design e giardinaggio

Copertina

Tre idee originali per chi desidera dedicarsi al giardinaggio con stile e senza danneggiare l’ambiente.

Negli ultimi tempi fare giardinaggio domestico è diventata una passione comune a molti.
Spinte sia dalla voglia di rilassarsi dopo il lavoro e sia dal desiderio di rendere maggiormente green le proprie case, sono sempre di più le persone che si dedicano a questo antico hobby.
E pian piano la tendenza di questo rilassante passatempo sembra sia quella di sposarsi con il design.
Sono davvero tante, infatti, le idee proposte a tutti coloro che hanno voglia di dedicarsi al giardinaggio in maniera alternativa, utilizzando soluzioni che uniscano stile ed ecologia.
In questo articolo ve ne segnaliamo tre davvero originali.

OrtoBrick
A prima vista sembra una saponetta, ed invece OrtoBrick è un mattoncino di terra fertile contenente i semi di una pianta e pronto per essere utilizzato. Se coltivato genera facilmente un micro orto da curare ed allevare, altrimenti rimane un oggetto di green design che mantiene il suo messaggio immutato nel tempo.
Disponibile nelle varietà di basilico, rucola e prezzemolo, OrtoBrick è corredato da un packaging in carta ecologica contenente le indicazioni per la coltivazione.
Il prodotto, ideato da Tommaso Mancini, artigiano, designer e giardiniere toscano, è acquistabile per ora solo in alcuni negozi selezionati. Per maggiori informazioni potete consultare il sito web di Mancini.

02

Ortisgreen
Questa società bergamasca si dedica alla progettazione e alla realizzazione di verde verticale indoor e outdoor. Opere uniche di verde create per arredare con la natura, fondendo botanica, design e arte.
Completamente personalizzabili nella forma, nelle dimensioni e nella scelta delle piante, le composizioni di Ortisgreen riescono a ravvivare e rendere speciale ogni ambiente: migliorano la qualità dell’aria, riducono del 75% la concentrazione delle sostanze nocive, e regolano la temperatura dei nostri ambienti, umidificandoli durante l’inverno e raffreddandoli in estate.
La gamma di prodotti Ortisgreen prevede pareti di verde verticale, quadri vegetali, applicazioni da esterno ma anche tavolini e tante altre idee tutte innovative, naturali e sostenibili.

03

L’orto nel sacco
Prendendo spunto dalle donne kenyote, lo Studio di architettura di via Bava 36 ha presentato alla manifestazione Ortinfestival, L’orto nel sacco.
Le tre donne architetto che compongono lo studio si occupano anche di progettazione di giardini e terrazzi, avendo cura dei dettagli e soprattutto dei materiali. Ed è da questa attenzione che nasce l’idea di coltivare fiori e piante all’interno di sacchi di juta.

01

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...