Un maggiordomo alla Casa Bianca

The Butler - Un maggiordomo alla Casa Bianca

Il regista Lee Daniels fa rivivere cinquant’anni di storia americana attraverso le vicende personali di Cecile Gaines, protagonista di The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca.

A quasi un anno dall’uscita italiana sul grande schermo di Django Unchained di Tarantino e di Lincoln di Spielberg, si torna a parlare di schiavitù, segregazione razziale e diritti civili. Questa volta a farlo è Lee Daniels, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico statunitense. Il suo quinto lungometraggio, The Butler – Un maggiordomo alla Casa Bianca, prende spunto da una storia vera, quella di Eugene Allen, maggiordomo della Casa Bianca, appunto, per più di trent’anni.

Nel film il protagonista è Cecile Gaines (interpretato da uno straordinario Forest Whitaker), che dopo aver assistito alla morte del padre, schiavo in una piantagione di cotone, viene preso a lavorare in casa dei bianchi, dove impara il mestiere del domestico. I suoi modi gentili e la sua discrezione gli permettono di approdare alla Casa Bianca, dove dal 1957 al 1986 serve in maniera impeccabile ben sette presidenti degli Stati Uniti.

Sullo sfondo si succedono le vicende che hanno fatto la storia: la guerra in Vietnam, la lotta per i diritti civili, lo scandalo Nixon, l’Apartheid, eppure Cecil resta immobile mentre il resto del mondo si muove inesorabile.
Louis, primogenito di Cecil, a rimanere fermo non ci pensa affatto, e si farà da subito portavoce dei diritti civili dei neri, prima al fianco di Malcom X e Martin Luther King, poi tra le fila delle Pantere Nere, entrando e uscendo di prigione. Solo nel 1987 suo padre capirà che bisogna lottare per i propri diritti, e dopo essersi dimesso scenderà in campo al fianco del figlio.

In The Butler, Lee Daniels intreccia la dimensione pubblica con quella privata, alternando sia gli eventi collettivi (i Freedom Bus, l’attentato a Kennedy, la morte di Martin Luther King, la guerra in Vietnam) sia le tragedie intime e familiari (la morte del figlio minore di Cecil in Vietnam o le continue detenzioni del primogenito attivista).

Curiosità: a recitare nel film, accanto ad attori del calibro di Forest Whitaker, Jane Fonda, John Cusack e Cuba Gooding Jr., ci sono anche Lenny Kravitz, Oprah Winfrey (bravissima nel ruolo di Gloria, la moglie di Cecil) e Mariah Carey.

Annunci

One thought on “Un maggiordomo alla Casa Bianca

  1. Pingback: I 10 libri da leggere prima che diventino un film | likemimagazine

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...